La copertina del libro.

La copertina del libro.

TITOLO: I love shopping

AUTORE: Sophie Kinsella

CASA EDITRICE: Mondadori

ANNO DI PUBBLICAZIONE: 2009

PREZZO: € 12,00

NUMERO DI PAGINE: 295

TRAMA: Becky è una giornalista carina e determinata, con una irrefrenabile passione: lo shopping. Irrefrenabile al punto da diventare una mania, che la spinge a comprare tutto: abiti, casalinghi, dolciumi, un paio di scarpe al posto di un litro di latte. In un susseguirsi di situazioni paradossali ma per nulla improbabili, “I love shopping” propone una sorta di vademecum delle piccole manie del nostro tempo.

 

RECENSIONE:

Avete presente quando incrociate due bei occhi che vi sorridono, e il cuore vi si scioglie come una noce di burro sul pane tostato caldo? Io mi sento così quando vedo un negozio!

L'autrice del libro insieme ai protagonisti del film: Isla Fisher (Rebecca) e Hugh Dancy (Luke).

L’autrice del libro insieme ai protagonisti del film:
Isla Fisher (Rebecca) e Hugh Dancy (Luke).

Il più famoso libro di Sophie Kinsella, all’epoca dell’uscita un vero e proprio best seller internazionale, racconta la storia di Rebecca Bloomwood, anche detta Becky, una giovane giornalista newyorkese ossessionata dallo shopping e dalla moda. 

Dal romanzo è stato tratto un film, il quale si discosta parecchio dalle vicende narrate nel libro, quindi cerchiamo di andare per gradi…

Il romanzo in sé non mi ha fatto impazzire, soprattutto per come sono costruiti i personaggi. Il film è molto più coinvolgente e divertente, sotto questo punto di vista. 

Una scena tratta dal film dove la protagonista partecipa ad una svendita.

Una scena tratta dal film dove la protagonista partecipa
ad una svendita.

La Rebecca del libro, infatti, è parecchio fastidiosa e infantile: passa il tempo a lamentarsi e non cerca neanche per un secondo di migliorare i suoi difetti o porre rimedio ai suoi problemi. Nel film, invece, con l’aiuto degli altri personaggi, compie un percorso che la porta a maturare e a compiere dei cambiamenti nel suo modo di vivere e di pensare; nel romanzo tutto ciò, come ho appena detto, non succede e la storia, a mio parere, è inconcludente. La Rebecca che leggiamo nell’ultima pagina è la stessa che avevamo letto nella prima. 


Ho notato parecchie altre differenze tra libro e film, perciò vi farò una lista delle più evidenti:

 

– Nel libro Rebecca lavora per la rivista Far fortuna risparmiando, gestita dalla famiglia di Luke, mentre nel film fa la giornalista per la rivista Giardinaggio oggi, anche se il suo sogno, è quello di lavorare per la rivista Alette. Quindi, per realizzare il suo sogno e, pian piano, scalare la vetta delle riviste di moda, fa un colloquio per la rivista di Luke. Nel libro non esiste, e non viene mai menzionata, la figura della “ragazza con la sciarpa verde” attorno alla quale ruota, invece, gran parte del film. Becky scrive semplicemente degli articoli di argomento economico e non aspira a lavorare per altre riviste. 

 

Hugh Dancy (Luke) e Isla Fisher (Rebecca) in una scena del film.

Hugh Dancy (Luke) e Isla Fisher (Rebecca)
in una scena del film.

– Nel libro viene dato molto più spazio alla figura di Tarquin, cugino multimilionario di Suze(coinquilina della protagonista) la quale tenta in tutti i modi di accoppiarlo con Rebecca. Forse uno dei passaggi più divertenti è proprio quello che descrive l’appuntamento dei due. Ma nel film non possiamo goderci questa scena, perché Tarquin è il ragazzo di Suze!

 

– Nel libro non si fa cenno alle riunioni dei “compratori compulsivi” alle quali Suze iscrive Becky nel film per cercare di placare la sua natura dispendiosa.  

 

Fatemi sapere se anche a voi è piaciuto di più il film o viceversa con un commento qui sotto o sui nostri social:


💖Facebook  Instagram💖

VOTO: