Il libro ci è stato regalato dalla scrittrice stessa.

TITOLO: Il ricordo di te

AUTORE: Allis B. (pseudonimo di Alice Bacigalupo)

CASA EDITRICE: Youcanprint

NUMERO PAGINE: 184 pagine

ANNO DI PUBBLICAZIONE: 2018

PREZZO: 11,00€

TRAMA: Rebecca ha fatto la scelta sbagliata e ora si ritrova a pagarne le conseguenze. Dopo aver messo a rischio la sua incolumità e aver perso gran parte dei suoi ricordi, si rende conto che l’unica mano amica che può tirarla fuori dal buio della sua mente è quella del detective Sanchez. Sarà lui ad aiutarla con i ricordi. Come? Iniziando a raccontare qualcosa di sé, qualcosa che possa aiutarla a conoscerlo e a distrarsi dalle mille domande a cui non riesce a dare una risposta. La vicinanza del bel detective, però, metterà Rebecca in difficoltà e, nel momento in cui lei crederà di poter ripartire da zero, qualcosa di atroce stravolgerà nuovamente la sua vita e il passato tornerà a bussare alla sua porta, strappandole dalle mani il presente e mettendola di fronte ad una scelta a cui potrà rispondere solo il suo cuore: sfuggire alla morte o correrle incontro? Sarà proprio grazie alla sua decisione coraggiosa che Becca scoprirà com’è arrivata fin lì e perché non è mai stata realmente sola.

INTRECCIO: ★★★★★

Questo romanzo ti inchioda alle sue pagine fin dalle prime righe. Se lo inizi, non riesci a scollartene finché non l’hai finito. Se non sapessi per certo che si tratta di un romanzo d’esordio, stenterei a crederci, tanto è ben costruita la trama. Sembra di leggere la trasposizione di un poliziesco americano. Ci sono l’ansia, il risentimento, la rabbia e anche i buoni sentimenti. Tutto calibrato alla perfezione, dando ad ogni sentimento il giusto spazio nel momento più congeniale alla storia.

Inoltre, il tema della violenza domestica – snodo cruciale della trama – viene presentato in modo molto acuto. Becca, infatti, è una donna intelligente, risoluta, persino coraggiosa; eppure subisce le angherie psicotiche del compagno per moltissimi anni. Potrebbe tentare la fuga, ma è sottomessa. E credo sia importante mostrare che le due cose (carattere della protagonista e situazione in cui si trova) non vadano in contrasto fra loro, ma siano anzi coerenti. Difatti, questo tema non riguarda solo persone deboli e indifese: chiunque può ritrovarsi in una condizione che gli può apparire senza possibilità di evasione. E non importa quanto si sia intelligenti, risoluti o persino coraggiosi.

DIALOGHI: ★★★★★

In generale, li ho apprezzati. Come ho già detto, lo stile ricorda quello dei crime americani e anche i dialoghi battono quella strada.

La scrittrice Allis B.

Ho trovato ben riuscito anche l’alternarsi degli stili linguistici a seconda dei personaggi… Così che Matt adotta un linguaggio basso e colorito, mentre i poliziotti sono più composti e riverenti.

Gli scambi migliori sono comunque quelli tra Becca e Javier, che procedono col giusto moto nel descrivere il conoscersi ed entrare in intimità dei due.

DESCRIZIONI: ★★★★★

La narratrice è Becca, che nel suo raccontare i fatti scarta frequentemente tra passato più e meno recente. E i suoi ricordi irrompono all’improvviso inserendosi tra le varie scene.

Sebbene, quindi, la storia ci venga presentata dal suo solo punto di vista, la lettura non ne risente affatto. L’esposizione è chiara e davvero piacevole. Le descrizioni sono funzionali agli eventi che si susseguono e le ho trovate molto ben costruite, mai noiose o superflue.

COLPI DI SCENA: ★★★★

Ce ne sono! E diversi anche. La suspense è palpabile.

Naturalmente, non voglio svelarvi nulla. Ma fidatevi di me quando vi dico che vale la pena lasciarsi stupire da questo libro.

PERSONAGGI: ★★★

L’unico appunto negativo che posso fare a questa storia è quello di non aver approfondito a sufficienza il rapporto dei vari personaggi con i genitori di Rebecca. Avrei trovato interessantissimo indagare alcune relazioni che pur ci devono essere state in qualche modo, sebbene non ci sia dato modo nemmeno di intuirle a volte.

A parte questo piccolo inconveniente, ho trovato che gli altri personaggi fossero ben analizzati e tutti molto credibili.

CITAZIONE PREFERITA: ★★★★

“Non sei come le altre. Tu hai superato l’inferno e ne sei uscita sana e salva.”

CURIOSITÀ : ★★★★★

La scrittrice abita da sempre ad Amatrice. Ha quindi vissuto il terrificante terremoto del 2016 e tutta la devastazione che l’ha seguito, ma ha deciso di non abbandonarsi allo sconforto e anzi, di rimboccarsi le maniche per riuscire ad esaudire il suo sogno: pubblicare questo libro. Ben fatto!

VOTO: