TITOLO: Un intero attimo di beatitudine

AUTORE: C. H. Parenti

CASA EDITRICE: DeA Planeta

NUMERO PAGINE: 383 pagine

ANNO DI PUBBLICAZIONE: 2019

PREZZO: € 13,60

TRAMA: Lui era alla ricerca di qualcosa. Lei aveva bisogno di essere trovata. Una storia romantica sull’amore e sulle seconde possibilità. Quelle che la vita ci regala, sempre e comunque.
Arianna Brandi non è certo una ragazza che passa inosservata: capelli rossi come il fuoco e occhi pieni di rabbia. La rabbia di chi ha già perso tutte le cose che contano davvero: la famiglia, l’innocenza, la voglia di credere nel futuro. Infatti, da quando il padre se n’è andato, sparito nel nulla senza lasciare traccia, la vita di Arianna non è stata più la stessa. Qualcosa si è spezzato, e lei ha cercato rifugio nelle compagnie sbagliate, tra alcol, feste e notti infinite. Le cose cambiano il giorno in cui Arianna viene bocciata e la madre la costringe a lavorare nel bar di un piccolo paese alle porte di Siena. Per Arianna quello è l’inferno, l’estate peggiore che possa immaginare. Almeno fino al momento in cui incontra Daniel. Lui è tutto ciò che Arianna non è: timido, riservato, serio. Se ne sta seduto in un angolo del bar con una vecchia macchina fotografica tra le mani, sempre solo. Tra i due l’amore scoppia come una scintilla inaspettata, sorprendente. Lui la trascina nel suo universo misterioso, lei trova il modo di ricucire i pezzi della propria vita. Daniel sembra essersi materializzato dal nulla per salvarla, per portarla via sul suo cavallo bianco come un cavaliere dall’armatura scintillante. Eppure Arianna non sa che il ragazzo che le ha rubato il cuore nasconde un segreto. E che, forse, sarà lei a salvare lui.

INTRECCIO: ★★★★★

L’autrice ci racconta la vita di Arianna, dalle sue delusioni, alle compagnie sbagliate, alle vecchie amiche d’infanzia… e lo fa con una scrittura semplice, ma non per questo scontata. Ho avuto come l’impressione di “crescere” con la protagonista, tanto è ben scritto questo libro. Si riesce a capire perfettamente le emozioni dei personaggi e anche le più semplici azioni mi hanno tenuta incollata al libro per la voglia di saperne di più.

DIALOGHI: ★★★★★

Ho notato un cambiamento nella scrittura dei dialoghi; o meglio, all’inizio del libro sentiamo nelle parole di Arianna la rabbia di una ragazza di 18 anni che è stata abbandonata dal padre, una ribelle che non segue le regole, ma con l’avanzare del racconto diventa più razionale, inizia a capire i suoi sbagli e a conoscere l’amore, quello vero, e nei dialoghi questo traspare chiaramente. Ciò non riguarda solo il personaggio di Arianna, ma in generale tutti i personaggi sono ben definiti anche dal loro linguaggio.

DESCRIZIONI: ★★★★★

Le descrizioni le ho trovate davvero ben fatte; nonostante durante una prima lettura possano sembrare troppe, non stancano assolutamente! Portano il lettore nel viaggio di Arianna e Daniel, nelle feste d’estate durante la notte o più semplicemente in un pomeriggio al bar a guardare un pettirosso.

COLPI DI SCENA: ★★★★★

Non voglio scrivere troppo riguardo ai colpi di scena perché ho paura che lasciandomi andare rischierei di rivelarvi troppo! Vi dico solo che per vari motivi ho pianto… e parecchio.

PERSONAGGI: ★★★★★

Adorabili.
Arianna
è la testa calda della situazione: arrabbiata con la madre, con la vita in generale, ha chiuso la vera se stessa dietro un muro e solo Daniel riuscirà a farla sorridere, a farle vivere un intero attimo di beatitudine. Di Daniel posso dirvi una cosa: è un personaggio fantastico, la metà perfetta che riesce a far funzionare Arianna, dice tutto quello che pensa. La sua storia forse non è delle più felici in alcuni momenti, ma con il suo modo semplice di vedere il mondo riuscirà a farvi sorridere ed emozionare.

CITAZIONE PREFERITA: ★★★★

Avrei potuto scrivere una delle tante e bellissime scene di dolcezza tra i due protagonisti, ma ho preferito scegliere qualcosa di semplice e d’impatto:

“Se sai chi sei e cosa vuoi, hai il mondo in mano, Arianna.”

VOTO: Questo libro mi ha emozionato come non succedeva da un bel po’ di tempo! Complimenti alla scrittrice, il mio voto non può che essere un epic win!